RIFLETTORI SULL’ARCHITETTURA.

Dal 23 al 25 ottobre i membri BMW i Pure Impulse provenienti da Stati Uniti, Inghilterra ed Ucraina hanno trascorso un fine settimana davvero speciale nella Città del Vento: occasione, questa, che ha messo ancor più in risalto Chicago quale città all’avanguardia nell’ambito dell’architettura moderna.

Dopo essere giunti al Chicago Athletic Association Hotel, gli ospiti si sono ritrovati la sera del venerdì presso il Cindy’s, il ristorante di tendenza sul tetto dell’hotel, dove hanno cenato insieme circondati da un panorama mozzafiato a perdita d’occhio sul famoso Millennium Park e, più avanti, sul Lago Michigan.

La mattina di sabato è trascorsa esplorando gli imponenti edifici che caratterizzano il quartiere simbolo della metropoli, noto come “Loop”, in compagnia di una guida cittadina esperta e piena di entusiasmo. A seguire, si è tenuto un pranzo presso l’Art Institute di Chicago.

“L’Arte di Costruire”, parte del progetto corrente denominato “Pioneer Series Talks”, ha avuto luogo nel pomeriggio presso la Soho House. Sarah Herda, co-direttrice della prima edizione della Biennale di Architettura di Chicago, ha spiegato come la Biennale sia stata in grado di riunire in un unico luogo ben 100 studi di architettura da ogni parte del globo. Ilias Papageorgiou, uno dei partner alla guida di SO-IL, studio di design con sede a New York, ha poi dato un’idea dei progetti creativi di questa giovane azienda in tutto il mondo. Entrambi hanno preso parte ad un vivace dibattito, prima di intrattenersi con gli ospiti conversando e sorseggiando qualche drink.

La serata si è conclusa con una cena dall’atmosfera familiare presso la Belt Room della Soho House di Chicago.