RETROSPETTIVA. L’ESPERIMENTO DI EINDHOVEN.

EINDHOVEN, PAESI BASSI.

Un fine settimana all’insegna della pura innovazione nel mondo del design e degli scenari gastronomici ha ravvivato l’agenda dei 50 ospiti di BMW i Pure Impulse provenienti da Paesi Bassi, Belgio, Germania, Austria, Svizzera e Regno Unito.

Per molti di loro si è trattata della prima visita a Eindhoven, una città dinamica in cui si fondono armonicamente storia, architettura moderna e tecnologia. L’evento ha avuto inizio con una cena di benvenuto presso la Brasserie Lumen dell’Inntel Hotels Art di Eindhoven, dove gli ospiti hanno soggiornato per l’intero fine settimana.

Ospite d’onore della serata è stata la food designer Chloé Rutzerveld, del cui lavoro gli ospiti avrebbero appreso maggiori dettagli il giorno successivo. I partecipanti hanno poi ricevuto in omaggio una copia autografata di “Food Futures”, sua più recente pubblicazione.

Anche Ingrid van der Wacht, designer di spicco nel quadro della Dutch Design Week, ha partecipato alla cena e condiviso informazioni privilegiate sulla città e sull’evento di design, al quale gli ospiti hanno avuto l’opportunità di prendere parte al mattino seguente.

Il pomeriggio successivo, gli ospiti sono stati trasferiti a Sectie-C, uno spazio aperto alla cooperazione tra imprenditori creativi, che prevedeva al suo interno un’interessante visita in compagnia di Chloé Rutzerveld e un seminario condotto dal motion designer Govert Flint.

Questo pomeriggio così stimolante e divertente è stato seguito dal momento clou dell’intero evento: una cena sperimentale vegetariana di sette portate presso il ristorante De Treeswijkhoeve. I due chef stellati Dick Middelweert e la stessa Chloé Rutzerveld hanno unito le forze e lavorato insieme sull’innovativo menù, che è stato in grado di conquistare persino il palato dei più carnivori.

La giornata di domenica ha offerto agli ospiti l’ennesima occasione per esplorare altri spazi della Dutch Design Week, dando loro sia la possibilità di sfruttare al massimo il loro tempo di permanenza a Eindhoven sia altri memorabili ricordi di questa affascinante città, insieme a progetti di design all’avanguardia e una nuova prospettiva sul futuro del cibo.